Nacque a Gorgonzola (Milano) il 25 maggio 1919.

Conseguý la laurea in Ingegneria industriale meccanica presso il Politecnico di Milano.

Dal 1945 membro del Comitato provinciale della D.C. Milanese.

Assessore nella Giunta del C.L.N. del Comune di Gorgonzola, fu Sindaco di Gorgonzola dal 1946 al 1980.

Nel 1953 divenne Vice Segretario Provinciale della Democrazia Cristiana per la zona Martesana.

Dal 1955 al 1958  Segretario Provinciale e Regionale della Democrazia Cristiana

Dal 1954 al 1980  Consigliere Nazionale della Democrazia Cristiana

Dal 1952 al 1958  Presidente dell'Istituto Autonomo per le Case Popolari di Milano e Presidente dell'associazione fra gli I.A.C.P.        
                   
Fond˛ nel 1954 e diresse la rivista "Edilizia Popolare"

Dal 1960 al  1968  Presidente dell'Istituto Nazionale di Urbanistica INU.

Dal 1973 al 1981  Presidente dell'Automobile Club di Milano

Dal 1976 al 1980  Presidente dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni d'Italia)


Ricoprý inoltre i seguenti incarichi:
Presidente dell'ILSES (Istituto Lombardo Studi Economici e Sociali), della Commissione Traffico e Circolazione dell'ACI, Presidente dell'Istituto per il Servizio Sociale Familiare e del Centro Studi sull'edilizia residenziale, sorti per sua iniziativa, Vice Presidente del Consorzio del Canale Navigabile Milano-Cremona-Po, Consigliere d'amministrazione della Triennale di Milano e dell'Ente Fiera di Milano.

Venne eletto Deputato il 25 maggio 1958 nella Circoscrizione di Milano - Pavia; rieletto Deputato nella stessa Circoscrizione il 28 aprile 1963.
Fece parte della IX Commissione Lavori Pubblici nella III e IV legislatura.

Eletto Senatore il 19 maggio 1968 nel Collegio di Lodi.

Nominato Ministro per l'Igiene e la SanitÓ nel primo e nel secondo Governo Rumor.

Nominato Ministro per il Coordinamento della Ricerca Scientifica e Tecnologica nel terzo Governo Rumor, e successivamente riconfermato in tale carica nel Governo Colombo .

Nominato Ministro per il Commercio con l'Estero nel primo Governo Andreotti.

Nuovamente eletto Senatore il 7 maggio 1972 nel Collegio di Lodi.

Successivamente ricoprý l'incarico di Ministro per i Beni culturali nel IV Governo Rumor e Ministro per il Turismo e lo Spettacolo nel V Governo Rumor.

Presidente della Commissione Industria Commercio e Turismo del Senato.

Rieletto Senatore per la terza volta nel Collegio di Lodi il 20 giugno 1976.
Fece parte della: V Commissione permanente Programmazione Economica, Bilancio e Partecipazioni Statali, della Commissione parlamentare di vigilanza sul CNEN e della Commissione parlamentare per le questioni regionali.

Eletto Senatore per la quarta volta nel Collegio di Lodi il 3 giugno 1979.
Componente della Commissione Programmazione Economica, Bilancio e Partecipazioni Statali, della Giunta per gli Affari della ComunitÓ Europea, delle Commissioni Parlamentari per le Questioni Regionali e per la ristrutturazione e riconversione industriale e per i programmi delle Partecipazioni Statali.

Parlamentare Europeo dal 10 ottobre 1976 al luglio 1979, componente della Commissione per i Bilanci, della Commissione Economica e Monetaria e della Commissione Energia e ricerca, nonchÚ della delegazione del PE per i rapporti con il Congresso degli Stati Uniti.

Alle elezioni politiche del 1983 non ripresent˛ la sua candidatura.

Successivamente fece parte del Consiglio Nazionale dell'ANCI e del Consiglio Direttivo dell'Automobile Club di Milano.

Si spense a Milano il 23 aprile 1997.


 
Copyright by Associazione Culturale Camillo Ripamonti - Codice Fiscale 91565120150
       Archivio Storico CAMILLO RIPAMONTI